Problema genitori

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Problema genitori

Messaggio  Locke il Mar 15 Ott 2013, 23:08

Ho deciso che mi opero, l'intervento dovrebbe essere a febbraio salvo imprevisti. Ho comunicato la decisione ai miei genitori e devo dire che non l'hanno presa proprio bene, cioè non riescono proprio a capire il disagio che mi provoca il PE. Io sono registrato su questo forum ormai da 5-6 anni e anche se non scrivo tanto lo seguo sempre. Se in questi anni il mio disagio praticamente non si è attenuato non vedo come potrà accadere più avanti, anzi sono sicuro che con il passare del tempo sarà sempre peggio. Credo che se non ci fosse una soluzione a questa malformazione uno finirebbe per accettarsi prima o poi, ma la soluzione esiste e quindi non riesco a non pensarci,io ci devo provare, nella vita se uno non sta bene fa qualsiasi cosa per cambiare, non sta fermo ad aspettare che le cose si sistemino da sole. Ma i miei questo non lo capiscono, mia madre mancava poco si mettesse a piangere, poi si è messa a gridare che sono un pazzo a farmi operare che non ho niente che sono mie fissazioni, le ho spiegato che se sono stato da un dottore e mi ha diagnosticato il pe e mi ha indicato l'intervento tanto pazzo non ero. Mio padre incazzato nero non si è degnato manco di parlarmi si è alzato e se ne andato, ogni mio tentativo di spiegare come mi sento sembra inutile. Io amo i miei genitori e lo so che sono preoccupati, mi sta venendo il senso di colpa vedendo le loro reazioni, non so che fare sono molto contrari, io pensavo che alla fine sarebbero riusciti a capire ma non è così. Quello che so e che affronterò tutto da solo spero di avere la forza per farcela... scusate lo sfogo buona serata ragazzi Smile.

Locke

Numero di messaggi : 34
Età : 28
Data d'iscrizione : 14.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: problema genitori

Messaggio  Ospite il Mer 16 Ott 2013, 09:15

..non credo affronterai tutto da solo, alla fine se ne faranno una ragione..Penso che la contrarietà all'intervento sia comprensibile, perchè la preoccupazione per chi sta fuori dalla sala operatoria è ai massimi livelli..D'altro canto hai il diritto di fare la scelta che ritieni più giusta per te..Magari hanno avuto una reazione d'impeto alla "novità":  non smettere di spiegare loro le tue motivazioni e il tuo stato d'animo...Smile

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Problema genitori

Messaggio  Davide7775 il Mer 16 Ott 2013, 12:36

I tuoi genitori, sono comprensivamente preoccupati. Infatti stiamo parlando sempre di un`operazione e piuttosto di vederti ``sotto i ferri``, faranno di tutto per farti cambiare idea anche in questo caso con un atteggiamento duro e irremovibile. Secondo me` dagli un po di tempo per assimilare l`idea, e se puoi, portali con te dallo specialista dove potranno dippanare ogni dubbio o paura. Con tatto e con determinazione vedrai che ti capiranno!Very Happy 
avatar
Davide7775
Moderatore
Moderatore

Maschile
Numero di messaggi : 391
Età : 42
Data d'iscrizione : 02.02.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Problema genitori

Messaggio  Olmo il Mer 16 Ott 2013, 22:50

Ciao,
tranquillo è tutto normale! I miei hanno fatto i matti quando gli ho detto che volevo andare a fare fisioterapia..Ora ,dopo un anno e mezzo, quando parlo di fisio e intervento mi tirano un'occhiataccia ma riescono a sopportarlo.
Più che la paura dell'intervento,secondo me, è che i genitori non riescono proprio a capire che il PE è una malformazione e quanto uno ci può star male.
Ma alla fine il PE c'è lo abbiamo noi mica loro, no? Se quella dell'intervento è la tua scelta continua..buona fortuna!

Olmo

Numero di messaggi : 68
Età : 22
Data d'iscrizione : 13.05.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Problema genitori

Messaggio  TheLife il Gio 17 Ott 2013, 09:09

Sono andato a rivedermi le tue foto per curiosità,vuoi che te lo dica con tutta la sincerità di questo mondo?vedo un fisico normale.Hai una bella struttura fisica,le ultime coste sporgono quasi impercettibilmente,il buco può passare tranquillamente per fisiologico,e l'addome non sporge.Operarsi non vale davvero la pena fidati,basterebbe la palestra anche perché a parte dove c'è quel leggero affossamento(tanti lo vorrebbero perché crea una forma particolare del muscolo) il resto della cassa toracica è ampia,ti verrebbe fuori un petto bellissimo.Se proprio vuoi fare il preciso concludi con la vb.Cos'hai fatto il questi 5/6 anni per attenuare il tuo disagio?spiegamelo perché davvero non riesco a capire anche se posso immaginarlo.Tra le righe leggo solo una persona che da anni si sta rovinando la vita per niente pensando al futuro cosa potrà portargli di brutto.Hai 24 anni Locke non sei più un bambino,sii consapevole di te stesso,del tuo corpo,dei tuoi comportamenti,e della scelta che hai preso.Il p.è può essere un buon alibi all'inizio(nei casi lievi),ma non dopo tutti questi anni,se davvero avessi cercato di risolvere il problema ti sarebbe bastato qualche mese,un anno,ma tu non volevi risolverlo.Se pensi che la gente ti giudichi,ti schivi,non ti apprezzi,ti consideri brutto,insomma non ti accetti per quello che vedo nelle foto sei ancora molto lontano dal capire cosa sono i rapporti umani.Il problema è con noi stessi non con gli altri ricordalo sempre.

TheLife

Numero di messaggi : 81
Età : 24
Data d'iscrizione : 01.08.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Problema genitori

Messaggio  Locke il Gio 17 Ott 2013, 19:51

Ciao grazie per le risposte,
the life forse hai ragione tu, dico davvero non credo più di essere oggettivo riguardo a me stesso. Ma cosa dovrei fare? A me sta cosa proprio non va giù, guarda che io non lo faccio per gli altri e non cerco nemmeno di essere "accettato" dagli altri non è quello il mio obiettivo. Io non sto bene con me stesso il disagio che provo è solo verso me stesso, io potrei essere anche l'unico uomo sulla terra e non mi sentirei bene ugualmente. Quindi i problemi sono tutti relativi, so perfettamente che ci sono persone con malformazioni ben più gravi della mia e che riescono comunque ad accettarsi ed essere felici, eppure per me e ripeto esclusivamente per me è un grande problema che va affrontato. Poi sono stato da un chirurgo che mi ha detto che sono operabile, ora non so se è la voglia da parte dei medici di trovare pazienti per operarli anche se non hanno niente, io spero davvero che non sia così. Comunque ho una vita normalissima, vado all'uni, mi sono laureato, ho una ragazza, esco con gli amici e nonostante ciò sto cavolo di petto che ho proprio non mi piace Smile.

Locke

Numero di messaggi : 34
Età : 28
Data d'iscrizione : 14.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Problema genitori

Messaggio  TheLife il Ven 18 Ott 2013, 22:59

E allora!è solo una fissazione,so che è difficile levarsela,ma non sarà quel centimetro in più dopo l'operazione a cambiarti la vita.E se vuoi saperlo io invece credo proprio e sono convinto che tanti medici(come normale che sia)operino solo per interessi,alla fine per ogni intervento la struttura sanitaria prende qualcosa,direttamente o indirettamente(vendita di farmaci,ecc).Io sono andato da Infante,mi opererebbe,sono andato da Messineo,mi ha riso in faccia quasi.Non avrai un petto ''perfetto'',ma nella tua ''imperfezione'' puoi essere bellissimo,valorizzala.Ho un amico che aveva un buco simile al tuo,ora ha un petto fantastico.

TheLife

Numero di messaggi : 81
Età : 24
Data d'iscrizione : 01.08.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Problema genitori

Messaggio  nicmau il Mer 19 Feb 2014, 20:33

Ciao, io sono un genitore, dopodomani mio figlio, di 15 anni farà l'intervento di nuss. Sono i messaggi come i tuoi che mi hanno fatto decidere per fargli fare l'operazione, perché per me, naturalmente, mio figlio sta benissimo così com'è e il suo "difetto" mi sembra davvero minimo, quasi una sua simpatica caratteristica. Frequentando però questo forum mi sono resa conto che per lui non è lo stesso, e quello che a me poteva sembrare un capriccio o una insicurezza dell'età per lui può essere un vero problema, che rischia di bloccarlo davanti al mondo e di focalizzare le sue paure. Grazie quindi del tuo sfogo, cerca di parlare ai tuoi genitori del tuo disagio, non chiedendo loro di capirti perché è molto difficile, ma di avere fiducia in te e nei medici, e di lasciarti la libertà che meriti di decidere della tua vita. L'amore che sicuramente nutrono nei tuoi confronti li aiuterà ad accettare la tua scelta. In bocca al lupo

nicmau

Maschile
Numero di messaggi : 42
Età : 18
Data d'iscrizione : 13.02.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Problema genitori

Messaggio  Manhatta_88 il Lun 10 Mar 2014, 02:11

Ciao, tranquillo è tutto normale, i miei hanno avuto la stessa reazione quando gli ho detto che volevo fare l'operazione... Ma alla fine sono riuscito a convincerli...
Cioè c'ho messo la bellezza di 5 anni ma alla fine ci sono riuscito... Very Happy

E' iniziato tutto facendo sport e vedendo che i miei amici quel buco non ce l'avevano, è bruttissimo, antiestetico e cavolo, per un uomo il petto è sinonimo di virilità!
Ho provato a convincerli quando avevo 20 anni, siamo andati dal medico di base (che ovviamente era rimasto alla tecnica di Ravitch e puoi immaginare quando ad una madre dicono che dovranno aprire il petto, staccare i muscoli, rompere le costole etc etc...), risposta di mia madre:" ah no, quell'operazione non la farai mai, sei bello così..."  Shocked o provato tanto a convincerli ma niente, anche perchè avevo letto sul sito del Gaslini che l'altra tecnica (Nuss) quella meno invasiva si poteva fare fino massimo i 21 anni, poi sarebbe stata inutile perchè il corpo non si sarebbe più adeguato alla nuova forma.
Allora mi rassegnai (o almeno così credevo)... Ma odiavo sempre il mio petto, quando mi guardavo allo specchio era come se mi mancasse qualcosa e poi mi vergognavo a farmi vedere con quel buco...
A 25 anni scoprì che all'Humanitas il Dott. Infante operava anche i 40enni con la tecnica di Nuss e quindi tornai alla carica: "ho 25 anni e cavolo voglio passarmi una mano sul petto e sentirlo bello dritto, voglio andare al mare senza vergognarmi, quindi io l'operazione la faccio, se volete venire bene, sennò ci vado da solo..." Alla fine hanno capito, ma tutt'ora mi dicono che sono stato un pazzo a farla sta operazione... Ma io non me ne pento minimamente e questo è quello che conta.  Very Happy 

Manhatta_88

Numero di messaggi : 31
Età : 29
Data d'iscrizione : 11.04.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Problema genitori

Messaggio  Locke il Gio 12 Giu 2014, 20:12

Raga vi aggiorno non ho avuto il coraggio, la forza di operarmi ero da solo è sta cosa non mi ha aiutato... ho deciso di rivolgermi ad una psicologa insieme a lei sto lavorando sull accettazione fisica... chissà forse questo mi aiuterà a rafforzare il carattere, riuscire a superare questo limite riuscire ad accettarsi per quello che si è. L'intervento comporta un rischio, non sono in grado di affrontarlo, riuscire ad accettarmi totalmente per come sono forse mi farà diventare migliore piu di quanto possa fare un intervento. Alla fine in casi moderati eé solo questione di estetica nulla di più.

Locke

Numero di messaggi : 34
Età : 28
Data d'iscrizione : 14.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Problema genitori

Messaggio  Locke il Gio 12 Giu 2014, 20:14

Grazie the life mi hai fatto vedere le cose da un' altra prospettiva!!Smile)

Locke

Numero di messaggi : 34
Età : 28
Data d'iscrizione : 14.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum