Esperienza 1 e 2 intervento , Poliambulanza

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Esperienza 1 e 2 intervento , Poliambulanza

Messaggio  LucaMante98 il Ven 20 Mag 2016, 19:36

Ciao a tutti! Sono Luca ho 18 anni e sono di Brescia! Sono ostato operato per pectus excavatum quasi due anni fa e ora ho deciso di raccontare la mia esperienza. Il mio pectus excavatum è iniziato ad apparire verso i 12-13 anni ,verso i 14 anni ha iniziato ad essere un problema , ho iniziato ad andare in palestra per cercare in qualche modo di nascondere il difetto ,ma nulla da fare , ho cominciato anche ad andare da una psicologa per cercare di risolvere questo problema del tutto psicologico ma niente da fare e alla fine ho deciso di sottopormi all'intervento. Ho la fortuna di essere di Brescia e quindi nel febbraio 2014, all'età di 15 anni, ho avuto una prima visita con il Dr.Ottoni, il quale mi ha spiegato tutte le dinamiche dell'intervento tranquillizzandomi delle tante cose che avevo letto in rete ! Qualche mese dopo , il 9 luglio , avevo 16 anni, sono stato operato , poco prima dell'intervento ero piuttosto in ansia . La sensazione che ebbi dopo l'intervento era di avere qualcosa di molto pesante appoggiato sul torace che era compitamente fasciato e mi furono messi due drenaggi , oltre al catetere . A differenze delle tante esperienze che ho letto posso dire di non aver patito così tanto il dolore , mi sentivo molto debole ma con gli antidolorifici ed evitando sforzi tutto era sopportabile , dopo qualche giorno ho iniziato a camminare per i corridoi aiutato da qualcuno ed ero in grado di andare in bagno dopo che il catetere mi fu tolto .Il dolore c'era ma era del tutto sopportabile magari con un antidolorifico ogni tanto oltre a quelli già di prassi . Dopo qualche giorno riuscivo ad alzarmi da solo dal letto , andare a mangiare al tavolo e camminare per i corridoi senza aiuto di nessuno.Gli esercizi dei fisioterapisti con la macchinetta per aspirare il contenitore di acqua in cui soffiare con la canna mi hanno aiutato molto . Il giorno delle dimissioni mi sono stati tolti i due drenaggi e sono uscito . A casa è stato il momento più difficile , la mia postura era del tutto curva con le scapole completamente all'infuori , stavo quasi sempre sdraiarsi e ogni piccola azione era diventata una cosa faticosa ma nonostante il dolore era sempre sopportabile , dopo aver tolto i punti sono andato subito da un fisioterapista e con delle sedute e dei semplici esercizi da fare a casa in poco tempo la mia forza è migliorata . Dopo tre settimane le cose andavano molto meglio , riuscivo a stare quasi del tutto diritto e senza fare sforzi riuscivo a fare tutto. Andai anche al mare in vacanza , feci un viaggio anche piuttosto lungo in macchina ma non ci fu nessun problema . A ottobre , quindi 3-4 mesi dopo ripreso ad andare in palestra all'inizio utilizzando pesi molto leggeri ma dopo circa una mese e mezzo potevo fare quasi le stesse cose che facevo prima dell'operazione. La presenza della barra si sentiva ma non dava alcunissimo disturbo . La cicatrice era diventata molto sottile tanto pochi la notavano. Il resto dell'anno prosegue normalmente e i risultati estetici dell'intervento sono ottimi . Nel settembre 2015 mi sono sottoposto al secondo intervento per la rimozione della barra retrosternale . L'intervento è stato piuttosto leggero, il dolore del tutto sopportabile , non ho preso nessun antidolorifico oltre a quelli previsti , dal giorno successivo potevo già alzarmi dal letto e fare lunghe passeggiate , avevo solo un drenaggio questa volta . Il giorno prima che mi dimettessero dal drenaggio ha iniziato a uscire molto sangue tanto che i poche ore me ne sono stati cambiati 2 , per precauzione il dottor Ottoni ha preferito trattenermi qualche giorno ma quasi sicuramente si trattava di un accumulo di sangue vecchio . Uscito dall'ospedale sono stato 6 giorni a casa da scuola e poi ho ricominciato normalmente , a metà ottobre ho ricominciato ad andare in palestra e poco dopo riuscivo di nuovo a fare le stesse cose di prima . In seguito a tutto questo penso che l'intervento non sia sicuramente una esperienza piacevole , io ho sofferto molto il fatto di essere debilitato e dover stare a letto , molto più del dolore che comunque curato con gli antidolorifici nei momenti di massimo bisogno era sopportabile, mi successe solo una notte di svegliami con un dolore molto forte nella parte dietro alle spalle sicuramente dovuto alla postura curva . Non è stata una passeggiata ma sono fiero di averlo fatto e se tornassi indietro lo rifarei ... Il dolore e la debolezza dell'intervento prima o poi passano , l'angoscia e tutti i problemi psicologici legati al pectus excavatum invece no , quindi siccome si vive una volta sola se si ha un problema che si può risolvere perché non farlo? Very Happy
Per qualsiasi domanda rispondo volentieri ,ciao

LucaMante98

Maschile
Numero di messaggi : 1
Età : 19
Data d'iscrizione : 20.05.16

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Esperienza 1 e 2 intervento , Poliambulanza

Messaggio  riccardo il Sab 26 Nov 2016, 00:51

Ciao luca,volevo chiederti : dopo il primo intervento,quello per metterti la barra,iin quanto tempo la tua ferita si é cicatrizzata? E sopratutto dormivi anche sdraiato del tutto il primo mese? Grazie in anticipo

riccardo

Numero di messaggi : 3
Età : 26
Data d'iscrizione : 19.10.16

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Esperienza 1 e 2 intervento , Poliambulanza

Messaggio  lucio il Mar 29 Nov 2016, 18:41

Grazie Luca per aver condiviso la tua esperienza ! Smile
avatar
lucio
Moderatore
Moderatore

Maschile
Numero di messaggi : 892
Età : 42
Località : BOLOGNA
Data d'iscrizione : 27.08.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum