Il mio pectus excavatum

Andare in basso

Il mio pectus excavatum

Messaggio  Dedalus il Lun 11 Giu 2018, 18:24

Salve sono un ragazzo di 17 anni e purtroppo ho anche io il problema del petto escavato. Il mio non è molto grave, ma non nascondo che mi ha creato più di un problema durante tutta l'adolescenza. Vorrei un consiglio da voi, l'operazione è davvero l'unico metodo efficace per risolvere questo problema? E se fosse così, l'operazione com'è? Cioè funziona bene ed effettivamente la rientranza sparisce quasi completamente oppure è un miglioramento solo parziale? Vorrei capire se davvero vale la pena di farmi cucire ehehe. La barra che va tenuta, quando ce l'ho inserita si nota? Provoca dolore? Come detto, il mio non è un petto escavato molto accentuato, ma essendo molto magro mi si nota ovviamente molto di più oltre che a farmi l'effetto di avere la pancia gonfia e le costole sporgenti. Grazie se mi darete delucidazioni, vorrei almeno passare gli ultimi anni della mia giovinezza spensierato ahahaha.

Dedalus

Numero di messaggi : 1
Età : 17
Data d'iscrizione : 11.06.18

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Il mio pectus excavatum

Messaggio  alberto87ve il Sab 16 Giu 2018, 16:56

ciao l'unico consiglio che posso darti è di NON operarti con la classica tecnica di Ravitch (cerca la parola Pettorali) e scoprirai tante cose

alberto87ve

Maschio
Numero di messaggi : 41
Età : 33
Data d'iscrizione : 30.01.16

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Il mio pectus excavatum

Messaggio  Tanja il Lun 18 Giu 2018, 19:00

Ciao, mio figlio e' stato operato di PE il 2 maggio 2018 con tecnica di Nuss. Lui aveva il ventricolo destro schiacciato e i polmoni in sofferenza, era un terzo grado grave. Avevo molta paura per i dolori post operatori invece devo dire che e' andata benissimo...a distanza di quasi un mese e mezzo non usa piu' antidolorifici, puo' dormire sul fianco e appena finisce gli esami di Stato comincera' a far nuoto. Io l' ho fatto visitare sia dal dottor Messineo al Meyer di Firenze che dal dottor Infante di Verona. Ho deciso per il Meyer anche se e' piu' distante da casa nostra, per vari motivi mi ha dato piu' fiducia. Cmq a livello estetico hanno fatto un capolavoro.

Tanja

Numero di messaggi : 1
Età : 42
Data d'iscrizione : 18.06.18

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

soluzioni possibili

Messaggio  dario soliani il Sab 07 Lug 2018, 19:16

Ciao, oltre all'intervento chirurgico esiste anche la terapia conservativa che in alcuni casi può essere una valida alternativa, ho portato la mia presentazione su un caso clinico al convegno svoltosi 20 giorni fa al Gaslini di Genova, appena possibile pubblicherò il video.

dario soliani

Numero di messaggi : 15
Età : 38
Località : parma
Data d'iscrizione : 04.02.17

Visualizza il profilo https://catarroefebbrenelbambino.blog/

Torna in alto Andare in basso

Re: Il mio pectus excavatum

Messaggio  BlooDragon il Sab 18 Ago 2018, 17:37

Ciao Dedalus , io mi sono operato l'ottobre scorso a Verona, visita fatta con il dottor Infante, ti posso dire è confermare quello che ha scritto Tanja, io dopo 1mese e mezzo sono tornato a lavorare , nel mio caso ho avuto un ottimo recupero nonostante avessi 3 barre con Nuss,gli antidolorifici gia alla 3 settimana li avevo ridotti, le barre non si vedono, a livello estetico l'intervento ha superato abbondantemente le mie aspettative,mi resta il dubbio per quando le togliero, spero vivamente di rimanere come sono ora. Benefici anche a livello fisico sono visibili dopo il periodo di recupero. Questo è il mio caso,oggi a ben 37anni la mia vita si è stravolta, personalmente mi avrei operato molti anni prima sapendo come è stato. Qualcuno che si è tolto le barre può darmi un suo feedback sul risultato? Grazie.

BlooDragon

Numero di messaggi : 1
Età : 37
Data d'iscrizione : 18.08.18

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Il mio pectus excavatum

Messaggio  alberto87ve il Sab 15 Set 2018, 10:44

Ciao, io ho fatto Ravitch ma frequento dei forum dove fanno tutti nuss in europa e in america, i risultati sono quasi sempre molto soddisfacenti, ma nessuno può garantirti la non recidività...purtroppo ognuno è fatto a modo suo e il corpo risponde sempre in modo diverso... in genere piu barre vengono messe minore è la probabilità della recidiva

alberto87ve

Maschio
Numero di messaggi : 41
Età : 33
Data d'iscrizione : 30.01.16

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Il mio pectus excavatum

Messaggio  Edraith il Sab 15 Set 2018, 12:40

BlooDragon ha scritto:Ciao Dedalus , io mi sono operato l'ottobre scorso a Verona, visita fatta con il dottor Infante, ti posso dire è confermare quello che ha scritto Tanja, io dopo 1mese e mezzo sono tornato a lavorare , nel mio caso ho avuto un ottimo recupero nonostante avessi 3 barre con Nuss,gli antidolorifici gia alla 3 settimana li avevo ridotti, le barre non si vedono, a livello estetico l'intervento ha superato abbondantemente le mie aspettative,mi resta il dubbio per quando le togliero, spero vivamente di rimanere come sono ora. Benefici anche a livello fisico sono visibili dopo il periodo di recupero. Questo è il mio caso,oggi a ben 37anni la mia vita si è stravolta, personalmente mi avrei operato molti anni prima sapendo come è stato. Qualcuno che si è tolto le barre può darmi un suo feedback sul risultato? Grazie.

Ciao BlooDragon, come va il recupero post-operatorio?
condivideresti qualche foto del pre e post?
Grazie Smile

Edraith

Numero di messaggi : 23
Età : 33
Data d'iscrizione : 15.11.17

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Il mio pectus excavatum

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum