sostegno psicologico

Andare in basso

sostegno psicologico

Messaggio  Chiara il Lun 23 Feb 2009, 00:05

Bentrovati a tutti.
Mi chiamo Chiara e da qualche tempo leggo i messaggi su questo forum per cercare di capire qualcosa in più sul pectus excavatum, e devo dire che sia qui che su internet in generale ho trovato molte notizie utili. Il mio ragazzo ne è affetto e nonostante stiamo insieme da un anno e mezzo solo ora comincio a capire e a tentare di affrontare una serie di problematiche che lo accompagnano. La sua è una forma lieve, io non me ne sono accorta finchè non me lo ha fatto notare, e la mia iniziale superficialità mi aveva fatto credere che la sua fosse un'ossessione, una fissazione estetica, perciò evitavo l'argomento per non farlo incupire e intanto tentavo di suggerirgli di iniziare un percorso di psicoterapia. Io non capivo e mi sento molto in colpa per averlo "assecondato" anzichè "ascoltato":gli dicevo che era un difetto impercettibile,che è il più bello del mondo...e cose così, che probabilmente gli facevano più male che bene, al di là delle mie migliori intenzioni.
Il mio ragazzo è arrabbiato, pieno di rimpianti per non aver vissuto appieno la sua vita, per non aver realizzato i suoi desideri,è arrabbiato con il pediatra ed i suoi genitori che hanno preso sottogamba il problema,è arrabbiato per il tempo che ha perduto a nascondersi. Anche le sue relazioni precedenti non hanno retto la pressione di certi suoi momenti cupi comunque riconducibili al disagio che il pe gli procura.Insomma il pe ha pesantemente condizionato la sua vita e continua a farlo ancora. Non è facile a volte stargli vicino, soprattutto perchè vorrei con tutto il cuore sostenerlo e a volte invece sbaglio, mi arrabbio perchè lo vedo serio e triste, sono frustrata perchè mi sento inutile e "tagliata fuori". Descrivo queste sensazioni perchè vorrei tanto che qualcuno mi desse dei suggerimenti su come si può stare vicini a chi vive il disagio del pe, cosa "fa bene"? Cosa pensate di una sorta di "terapia psicologica di coppia"? anche io sento bisogno di sostegno perchè ci sono i giorni che con lui, e il suo pe!, ogni mio passo mi sembra un passo falso e temo sempre di fare errori che lo sconfortino più che mai.
Grazie per aver letto questo lungo messaggio, aspetto fiduciosa delle risposte

Chiara

Femmina
Numero di messaggi : 4
Età : 41
Data d'iscrizione : 21.02.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

psico

Messaggio  Ospite il Lun 23 Feb 2009, 14:50

ciao,
a volte un amica di mia sorella viene a mangiare da noi, e mi dice che ho? per che mi vede triste mi dice che sono nato vecchio quasi sempre zitto e introverso... giusto ieri lo ha rifatto! va be.. comunque mi dispiace ma anche lo psicologo al massimo allegerira la tensione tra voi due pero quando sarete in compagnia o in "situazioni sfavorevoli" la tristezza rispuntera.... almeno dal mio punto di vista.





per quanto riguarda il comportamento....... comunque si comportino i miei amici o famigliari, mi sentirei a disagio, cioe anche se lo ignorano evitando di parlarne in certi modi non e che mi senta meglio. l'unica via e comunque un intervento chirurgico.
(alla mia eta la vedo cosi poi lascio commentare in proposito gli adulti)

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: sostegno psicologico

Messaggio  OnlyNoRules il Lun 23 Feb 2009, 20:02

Non sono uno psicologo, per cui ti parlo solo per quella che è la mia esperienza. Il primo, fondamentale passo è decidere di affrontare i problemi, di petto (per l'appunto). E usare finalmente tutta la rabbia che il tuo ragazzo si porta dentro proprio per trovare la forza di reagire. Detto questo, sicuramente un supporto psicologico (diciamo iniziare un percorso di analisi) può servire molto (se si trova la persona giusta), per cambiare la propria ottica da una distorta dal pe ad una più obbiettiva. E poi si può valutare se agire anche diversamente (con operazioni e quant'altro).

Il punto realmente importante però è che deve essere lui a volerlo. A voler essere aiutato, e a voler cambiare le cose. Altrimenti se sarai tu a spingerlo e ad insistere, potresti ottenere solo l'effetto contrario (allontanarlo e/o infastidirlo).

In bocca al lupo, spero gli farai leggere il forum e anche le tue parole, se è una persona intelligente capirà che è fortunato ad averti vicino.
avatar
OnlyNoRules
Amministratore
Amministratore

Maschio
Numero di messaggi : 48
Età : 36
Località : Modena, Emilia!
Data d'iscrizione : 11.03.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

psico

Messaggio  Chiara il Mer 25 Feb 2009, 01:39

Grazie per le vostre risposte e consigli, è proprio delle vostre esperienze che vorrei sentire, quindi grazie! E sono interessata davvero all'esperienza di tutti,indipendentemente dall'età, o dalle "competenze scientifiche".
Navigando sono riuscita a trovare molte spegazioni mediche, chirurgiche, tecniche...solo invece alcuni cenni sul disagio che comporta il pe su alcuni soggetti. E' stata molto utile per me anche la lettura della discussione sul post operazione, ringrazio nuovamente!


Vi invito a continuare a scrivere, più ne capisco e più modi ho di raggiungere un ragazzo nel suo isolamento. E più mi sento forte anch'io!

cat

Chiara

Femmina
Numero di messaggi : 4
Età : 41
Data d'iscrizione : 21.02.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Ciao

Messaggio  pito80 il Gio 23 Apr 2009, 22:44

Convivere con un Pectus non è cosa gradevole mi dispiace dirlo xro' è cosi.
Io ritengo che il pectus abbia influito negativamente sulla mia adoloscenza e quant'altro e a tutt oggi continua ad infastidirmi seriamente sopratutto nel periodo estivo.
Ritornado al discorso del tuo ragazzo ti consiglio di fargli visitare il forum e fare una visita da uno specialista serio in ogni modo ti passo un linck in cuoi si parla anche dei disturbi psicologici :
http://www.maurizioinfante.net/index.php?option=com_content&view=article&id=52&Itemid=58

pito80

Maschio
Numero di messaggi : 207
Età : 32
Data d'iscrizione : 19.08.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: sostegno psicologico

Messaggio  Pippo il Sab 25 Apr 2009, 17:23

Chiara ha scritto:Bentrovati a tutti.
Il mio ragazzo è arrabbiato, pieno di rimpianti per non aver vissuto appieno la sua vita, per non aver realizzato i suoi desideri,è arrabbiato con il pediatra ed i suoi genitori che hanno preso sottogamba il problema,è arrabbiato per il tempo che ha perduto a nascondersi. Anche le sue relazioni precedenti non hanno retto la pressione di certi suoi momenti cupi comunque riconducibili al disagio che il pe gli procura.Insomma il pe ha pesantemente condizionato la sua vita e continua a farlo ancora.
Quanto lo capisco il tuo ragazzo!
Nessuno può cambiare il passato anche se tutti vorremmo tornare indietro per poter cambiare almeno una piccola cosa, per questo non c'è niente di peggio che vivere pieni di rimpianti. Non so se possa essere utile una terapia psicologica di coppia ma quello che so e che il tuo ragazzo deve capire che non può rovinarsi la vita che ha davanti pensando a ciò che ha perso nel passato!Se ancora non riesce ad accettare il suo pectus alla sua età forse un'operazione è l'unico rimedio efficace purtroppo.
Da parte tua quello che puoi fare e cercare di stargli il più vicino possibile e cercare di capirlo.Credimi, ne ha bisogno.

Pippo

Numero di messaggi : 49
Età : 27
Data d'iscrizione : 23.04.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: sostegno psicologico

Messaggio  poetress il Sab 06 Feb 2010, 23:52

Ciao Chiara, purtroppo c'è ben poco da fare... Io mi sentivo ancora più triste quando il mio ex mi diceva quanto sei bella e cose del genere... a volte mi dava fastidio anche sentirgliene parlare perchè mi faceva sentire meno "sexy" ai suoi occhi e insomma la mia autostima cadeva ancora di più giù. altre volte invece mi andava di sfogarmi e in quel caso gliene parlavo io e quello che mi faceva bene era solo che lui mi ascoltasse e mi consigliasse sul da farsi. Lo psicologo non credo possa fare molto... ho una parente psicologa che credo stia facendo un lavoro a mia insaputa per farmi accettare, ma io non credo che mi accetterò mai a meno che non venga operata e sia un minimo normale, non dico perfetta, ma accettabile. quindi diciamo che se il tuo ragazzo ha quei sintomi caratteriali, tipici di chi ha il pe, o prova a toccarglielo insistentemente affinchè non gli dia più fastidio (io appena qualcuno lo sfiora do i numeri, quindi può darsi che a furia di farlo, uno riesca ad accettarlo??? bhooo) oppure fai finta di niente (tattica opposta) senza curarti di sto pe così si sentirà maggiormente a suo agio. Vedi un po' cosa potrebbe funzionare con lui... ma soprattutto parlagli del fatto che esiste un'operazione in modo che possa decidere cosa fare, visto che una possibilità per tentare di toglierlo c'è! un bacione
avatar
poetress

Femmina
Numero di messaggi : 21
Età : 36
Data d'iscrizione : 15.03.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: sostegno psicologico

Messaggio  occhiverdi il Sab 04 Feb 2012, 17:34

salve a tutti scusase se mi intrometto ma anche che ne parla al suo ragazzo non si conclude niente io per esempio ho gia perso 20 anni della mia adolescenza e in torno a 8 ragazze per non mattermi davanti a loro e dirgli cosa provavo por loro per colpa del mio pet ! ora sono piu deciso che mai perche ironia della sorte in estate ho frequentato una ragazza ma ... non gli ho detto nulla sempre per colpa il mio pett! a dicembre sono andato a trovare dalla sicilia al nord ed io ne volevo approfittare a dire cosa provavo per lei e andare assieme in ospedale al nord per risolvere questo problema perche se non sono tranquillo mentalmente non posso affrontare una storia seria ne posso trasmettere la mia tranquillita a lei ! poi con la fortuna che ho io una settimana prima che finalmente ci vedevamo un " colpo basso da sopportare " lei mi ha detto che potevamo tranquillamente vederci ma sta frequentanto un ragazzo AZZ.. ! sono partito la vado a trovare stavo troppo bene con lei ma quando arrivava lui perche lei gli ha parlato di me e gli ha detto che io ero solo un amico! io cambiavo completamente carattere mi sentivo di peso andavo nell altra camera e piangevo al punto di volermi spaccarmi questo petto! poi ho trovato il coraggio di parlarci del mio petto no di cosa provavo per lei ! siamo andati in ospedale ed ho fissato l operazione sono piu deciso che mai ! lei con quello ha chiuso e quando usciro dalla sala operatoria chi dico cosa provo per lei ! ma ora come ora non mi ferma piu nessuno la stavo perdendo per il mmio pett ! AZZZZZ BASTA> ora si incomincia a parlare decisooo
avatar
occhiverdi

Maschio
Numero di messaggi : 99
Età : 34
Data d'iscrizione : 23.01.12

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: sostegno psicologico

Messaggio  occhiverdi il Sab 04 Feb 2012, 17:46

( lei mi ha detto che il mio petto non puo influire in una storia parlando in generale ) ma io ci credo ben poco o nulla lei mi ha detto cosi per tirarmi un po su di morale ma poi si sa come va l attrazione fisica e psitica influisce tanto in un rapporto e non si puo andare avanti cosi ! PS questa operazione la sto affrontanto no al 100% per lei ma per trovare un equilibrio dentro di me ! poi se con lei riusciamo a stare assieme saro veramente felice e forse col tempo riusciro a dimenticare 20 anni di sofferenza
avatar
occhiverdi

Maschio
Numero di messaggi : 99
Età : 34
Data d'iscrizione : 23.01.12

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: sostegno psicologico

Messaggio  pito80 il Sab 04 Feb 2012, 22:19

Per occhiverdi stai affrontanto un operarazione per stare bene con te stesso ed hai trovato la spinta per farla..ovvero questa ragazza da come ho capito...se è questo che vuoi non mollare arrivare alla fine...e ricomincia una nuova vita..in bocca al lupo per tutto.

pito80

Maschio
Numero di messaggi : 207
Età : 32
Data d'iscrizione : 19.08.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: sostegno psicologico

Messaggio  occhiverdi il Dom 05 Feb 2012, 15:23

grazie pito80 di certo faro cosi!! ancora devo fare l operazione ma gia mi sento un cucciolo di leone dopo l operazione chissa chi mi potra piu bloccare come un tempo
avatar
occhiverdi

Maschio
Numero di messaggi : 99
Età : 34
Data d'iscrizione : 23.01.12

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: sostegno psicologico

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum