CIAO da AlterEgo

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

CIAO da AlterEgo

Messaggio  AlterEgo il Mar 18 Mag 2010, 00:54

Salve a tutti,
sto seguendo da un annetto le varie discussioni e post del forum, con molto interesse...in quanto ho una relazione con una persona affetta da PE anch'essa membro del forum, non ha ancora postato...ognuno ha il suo tempo ed io rispetto la sua decisione.

Volevo cogliere l'occasione per ringraziare di cuore tutti voi per le vostre testimonianze che, in "prima battuta", mi hanno aiutato a capire meglio il "suo mondo"...pensava, come molti di voi, di essere la sola su tutto il pianeta...ignorando persino di cosa si trattasse
(dato che NESSUNO, pediatri e dottori compresi, ne aveva mai parlato in termini di patologia...non mi dilungo in quanto voi sapete bene a cosa mi riferisco...), fino a quando, in completa solitudine, ha scoperto grazie a internet, che non solo era una patologia con tanto di nome ma che poteva anche essere risolta!

...quei suoi momenti di assenza, i suoi occhi così dolci che chiedevano, ma cosa??...quella voglia di fuggire per poi tornare, con quel suo sorriso che voleva rassicurare e parlare...VIVERE!
Internet, il forum e la grande "voglia" di poter finalmente vivere meglio...
Abbiamo passato ore ed ore di intenso dialogo...quelle parole mai dette, mai confidate erano lì tra noi, dentro noi...
libere di ESSERE SE STESSE.

Il coraggio e la speranza che si respira in questo forum è I M P A G A B I L E...GRAZIE ANCORA A TUTTI !!!
avatar
AlterEgo

Numero di messaggi : 3
Età : 49
Data d'iscrizione : 07.12.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: CIAO da AlterEgo

Messaggio  Antonio99 il Mar 18 Mag 2010, 19:29

In effetti leggendo le testimonianze sul forum, chi è affetto da p.e./p.c. è portato inevitabilmente a pensare: finalmente esiste una soluzione al mio problema! Io stesso ho praticamente bruciato le tappe: venuto a conoscenza del forum a metà agosto 2009, ho preso appuntamento a Brescia dal dott. Ottoni a settembre, e mi sono sottoposto all'intervento a febbraio 2010. Tutto questo senza quasi praticamente riflettere. Gli eventi si sono succeduti a una velocità tale che solo ora riesco a rendermene conto. Tuttavia all'epoca erano tante e tali le mie aspettative relative alla possibilità di guarigione da questa malformazione, che non ho assolutamente riflettuto sulla gravità e l'importanza dell'intervento. L'unico mio pensiero era: se non lo faccio ora che ho 35 anni, non lo farò mai più! E dire che sono stato sempre un tipo piuttosto razionale nelle mie decisioni, ma in questo caso l'istintività ha giocato un ruolo fondamentale. Ora, col senno di poi, posso dire che probabilmente ho agito con troppa "precipitosità". Non sono pentito di quello che ho fatto: il risultato è stato molto buono; al contempo devo esprimere la piena soddisfazione per lo staff medico del Sant'Orsola (dottori Ottoni e Mondini), a dir poco professionali.
C'é un però: nel mio caso il dolore (in alcuni casi davvero lancinante) ha prevalso su tutto. L'impossibilità concreta di compiere anche minimi movimenti, mi ha notevolmente condizionato la vita in questi ultimi tre mesi. Ora sto decisamente meglio (anche se continuo a soffrire ed assumere farmaci antidolorifici), ma il sacrificio patito è stato e continua ad essere davvero GRANDE.
A seguito della mia esperienza, questa operazione non mi sento di consigliarla a nessuno.
Anche se poi nel forum ci sono persone (e ne conosco alcune personalmente) che hanno accusato dolori minimi ed ora, anche a distanza di poche settimane dall'intervento, stanno benissimo.
Questo è quanto, un saluto a entrambi
avatar
Antonio99

Maschile
Numero di messaggi : 237
Età : 42
Data d'iscrizione : 14.08.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: CIAO da AlterEgo

Messaggio  garatman il Mar 18 Mag 2010, 20:59

Ciao io di anni ne ho 36 sono sposato da 12 anni e ho 2 splendidi figli, e avevo anche un bel P.E. si può dire che la mia giovinezza 'ho brociata da questo difetto che mi portava a non frequentare qualsivoglia luogo dove c'era il rischio di trovarsi a dorso nudo, è vero ho avuto fidanzate mi sono sposato ho figli ma ti senti sempre non apposto con te stesso e con gli altri.
Io invece lo consiglio a tutti quelli che come me si sentono a disagio con gli altri, è vero io di dolore ne ho sentito sempre poco, anzi per la maggior parte nulla, ma questo è soggettivo.
Io lo rifarei.

garatman

Numero di messaggi : 22
Età : 43
Data d'iscrizione : 08.09.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

GRAZIE Antonio! GRAZIE Garatman!

Messaggio  AlterEgo il Gio 20 Mag 2010, 16:11

Grazie delle vostre parole Smile

In qualsiasi situazione ci troviamo, nella nostra vita, tutto è molto soggettivo e la riuscita o no, può essere influenzata da varie cose...è la passione, il cuore che fa la differenza. Ed in questo forum, come ho già detto, ci sono persone SPLENDIDE! sunny
La mia decisione di sostenere e stare vicino ad una persona affetta da PE, non è "solo"perchè la amo e la stimo TANTISSIMO...voglio portare anch'io il mio contributo nel sensibilizzare più persone possibili rispetto a questa patologia (che ha fatto soffrire e fa soffrire molte persone) che ancora è così sconosciuta a tanti (anche tra gli "adetti ai lavori", pediatri, medici...), con tutto quello che comporta il vivere in un mondo per così dire "parallelo".

Un caro abbraccio cheers
avatar
AlterEgo

Numero di messaggi : 3
Età : 49
Data d'iscrizione : 07.12.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: CIAO da AlterEgo

Messaggio  Titti il Lun 02 Ago 2010, 19:10

Grazie per le tue parole,

paolo
avatar
Titti

Maschile
Numero di messaggi : 148
Età : 36
Località : Vicenza
Data d'iscrizione : 11.09.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.skysthelimit.it

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum