Esperienza personale negativa, cosa fare?

Andare in basso

Esperienza personale negativa, cosa fare?

Messaggio  Ospite il Dom 02 Gen 2011, 15:54

Inizio con il dire che il mio PE è molto lieve di 2 CM. Essendo un tipo molto ma molto atletico pratico pesistica da 4 anni e mi alleno sempre fino a stremare. Quando ho iniziato palestra ho notato che i pettorali crescevano in un modo strano (crescono solo nei lati ma non al centro) e mi sono informato poi verso i 18 anni come risolvere il problema. Ho provato tutti gli esercizi possibili ed immaginabili per la crescita dei pettorali nella parte centrale ma niente da fare. Comprata la Vacuum Bell il primo giorno che l'ho messa lo sterno è uscito fuori al primo colpo in 2-3 minuti nemmeno, sto dicendo che è uscito del tutto toccando proprio il vetrino. Dopo tante applicazioni di Vb sempre con pressione al max e quindi pompetta che rimane schiacciata, lo sterno usciva sempre fuori ma pian piano il tempo dell'uscita dello sterno attaccato al vetro cominciava ad aumentare quindi per esempio invece di 10 minuti nelle terapie iniziali ce ne volevano 30 ecc (Le cifre non sono giuste era un esempio). Quando lo sterno usciva del tutto andavo in palestra a fare esercizi pettorali con pesi ma... Dopo 7 mesi di uso Vacuum bel lo sterno non otteneva nessun risultato definitivo nemmeno parlando di Millimentri da 2centimetri che avevo rimaneva a 2.
Percio' l'ho lasciata perdere...

Chiedo a voi tutti e ringrazio per il vostro tempo dedicato alla lettura della mia esperienza se esistono altri metodi per correggere definitivamente il mio "lato estetico sternale". Ho sentito parlare anche di tecnica ravich modificata ma non ne sono molto al corrente.

BEFORE USO VB










after USO VB:







Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: Esperienza personale negativa, cosa fare?

Messaggio  Balto il Dom 02 Gen 2011, 17:49

Ciao! In primis: non sono un medico: in questo forum ho solo riportato la mia positiva esperienza con la V.
E per quanto riguarda proprio l'uso della V, credo che appena sette mesi di terapia( per quanto tempo al giorno hai usato la V?) non sono assolutamente indicativi, poichè è un tempo così ristretto che non permette nessun risultato definitivo.
I primissimi risultati definitivi( rammento sempre che la V non fa mai diventare lo sterno piatto piatto, ma accettabile sì) arrivano dopo un anno pieno di terapia, con l'ultilizzo della V in maniera terribilmente costante e per almeno un'ora al giorno. Successivamente intorno ai due, tre anni di terapia COSTANTE i risultati si stabilizzano definitivamente
Poi, ovviamente, dipende da caso a caso, dalla predisposizione naturale dello sterno ad adattarsi al lavoro della V. E' un pò come la storia del latte: c'è chi è allergico e c'è chi invece lo beve senza problemi.

Mi permetto di scrivere che forse hai mollato troppo presto e che probabilmente pensavi che la V facesse dei miracoli. Purtroppo la V miracoli non ne fa, ma se ti accontenti di sufficienti risultati, allora sei sulla buona strada.

Per l'altro quesito extra V, non mi permetto di risponderti, poichè, come scritto, non sono nè medico e neanche un fisiatra.


Balto

Numero di messaggi : 262
Età : 54
Data d'iscrizione : 16.06.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Esperienza personale negativa, cosa fare?

Messaggio  skier il Lun 03 Gen 2011, 23:25

prova a continuare almeno per altri 5 mesi e facci sapere come va.
poi, visto che sei costante in palestra, prova a fare il pullover respiratorio gli ultimi 5 min di allenamento. io noto che quando faccio pettorali in palestra lo sterno sembra affossarsi, ma se alla fine faccio il pull respiratorio riesco a riportare su lo sterno, sembra un esercizio davvero rigenerante.
sii costante qualche altro mese, cosi anche noi possiamo avere un altro parere. poi magari rimarrà negativo, ma almeno siamo sicuri che è dopo almeno un anno di terapia.

skier

Numero di messaggi : 59
Età : 39
Data d'iscrizione : 24.08.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Esperienza personale negativa, cosa fare?

Messaggio  Ospite il Mar 04 Gen 2011, 12:53

skier ha scritto:prova a continuare almeno per altri 5 mesi e facci sapere come va.
poi, visto che sei costante in palestra, prova a fare il pullover respiratorio gli ultimi 5 min di allenamento. io noto che quando faccio pettorali in palestra lo sterno sembra affossarsi, ma se alla fine faccio il pull respiratorio riesco a riportare su lo sterno, sembra un esercizio davvero rigenerante.
sii costante qualche altro mese, cosi anche noi possiamo avere un altro parere. poi magari rimarrà negativo, ma almeno siamo sicuri che è dopo almeno un anno di terapia.

Io pullower respiratorio lo pratico spesso in palestra, arrivo ad alzare anche 30kg di manubrio e mi alleno con 4x10 ripetizioni! Ma nessun miglioramento apparte i pettorali che crescono. Quello che mi chiedo è perchè allora il mio sterno esca del tutto fuori e in modo perfetto.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: Esperienza personale negativa, cosa fare?

Messaggio  sepo il Mar 04 Gen 2011, 22:50

Balto ha scritto:Ciao! In primis: non sono un medico: in questo forum ho solo riportato la mia positiva esperienza con la V.
E per quanto riguarda proprio l'uso della V, credo che appena sette mesi di terapia( per quanto tempo al giorno hai usato la V?) non sono assolutamente indicativi, poichè è un tempo così ristretto che non permette nessun risultato definitivo.
I primissimi risultati definitivi( rammento sempre che la V non fa mai diventare lo sterno piatto piatto, ma accettabile sì) arrivano dopo un anno pieno di terapia, con l'ultilizzo della V in maniera terribilmente costante e per almeno un'ora al giorno. Successivamente intorno ai due, tre anni di terapia COSTANTE i risultati si stabilizzano definitivamente
Poi, ovviamente, dipende da caso a caso, dalla predisposizione naturale dello sterno ad adattarsi al lavoro della V. E' un pò come la storia del latte: c'è chi è allergico e c'è chi invece lo beve senza problemi.

Mi permetto di scrivere che forse hai mollato troppo presto e che probabilmente pensavi che la V facesse dei miracoli. Purtroppo la V miracoli non ne fa, ma se ti accontenti di sufficienti risultati, allora sei sulla buona strada.

Per l'altro quesito extra V, non mi permetto di risponderti, poichè, come scritto, non sono nè medico e neanche un fisiatra.



te quanto tempo l' hai usata la V.B.?

e quanto ce l'havevi profondo il tuo p.e.??

sepo

Numero di messaggi : 93
Età : 32
Data d'iscrizione : 17.03.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Esperienza personale negativa, cosa fare?

Messaggio  Ospite il Mer 05 Gen 2011, 12:00

sepo ha scritto:
Balto ha scritto:Ciao! In primis: non sono un medico: in questo forum ho solo riportato la mia positiva esperienza con la V.
E per quanto riguarda proprio l'uso della V, credo che appena sette mesi di terapia( per quanto tempo al giorno hai usato la V?) non sono assolutamente indicativi, poichè è un tempo così ristretto che non permette nessun risultato definitivo.
I primissimi risultati definitivi( rammento sempre che la V non fa mai diventare lo sterno piatto piatto, ma accettabile sì) arrivano dopo un anno pieno di terapia, con l'ultilizzo della V in maniera terribilmente costante e per almeno un'ora al giorno. Successivamente intorno ai due, tre anni di terapia COSTANTE i risultati si stabilizzano definitivamente
Poi, ovviamente, dipende da caso a caso, dalla predisposizione naturale dello sterno ad adattarsi al lavoro della V. E' un pò come la storia del latte: c'è chi è allergico e c'è chi invece lo beve senza problemi.

Mi permetto di scrivere che forse hai mollato troppo presto e che probabilmente pensavi che la V facesse dei miracoli. Purtroppo la V miracoli non ne fa, ma se ti accontenti di sufficienti risultati, allora sei sulla buona strada.

Per l'altro quesito extra V, non mi permetto di risponderti, poichè, come scritto, non sono nè medico e neanche un fisiatra.



te quanto tempo l' hai usata la V.B.?

e quanto ce l'havevi profondo il tuo p.e.??


PE 2 Centimetri ed è rimasto a 2. Utilizzo vb 7 mesi

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: Esperienza personale negativa, cosa fare?

Messaggio  Balto il Mer 05 Gen 2011, 17:51

Sette mesi di V non sono proprio nulla. Il tuo dato non può essere preso in considerazione. Se avessi fatto una terapia costante per almeno 12/14 mesi, allora avremmo potuto tranquillamente dibattare sulla tua esperienza con la V, ma sette mesi sono solo briciole insignificanti.
Caro amico, se bastassero appena sette mesi per sistemare, anche per un pò, un PE, saremmo a cavallo, non credi?

Ricordo che anche il mio sterno dopo appena 20 giorni di terapia si è sollevato alla grande, per poi ritornare giù nel giro di 10 ore circa.
I risultati definitivi richiedono tantissimo tempo, tantissimi mesi, che sconfinano in anni, e tantissima volontà.
Il resto è solo aria fritta.

Balto

Numero di messaggi : 262
Età : 54
Data d'iscrizione : 16.06.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Esperienza personale negativa, cosa fare?

Messaggio  skier il Mer 05 Gen 2011, 20:33

Andrea_91- ha scritto:
skier ha scritto:prova a continuare almeno per altri 5 mesi e facci sapere come va.
poi, visto che sei costante in palestra, prova a fare il pullover respiratorio gli ultimi 5 min di allenamento. io noto che quando faccio pettorali in palestra lo sterno sembra affossarsi, ma se alla fine faccio il pull respiratorio riesco a riportare su lo sterno, sembra un esercizio davvero rigenerante.
sii costante qualche altro mese, cosi anche noi possiamo avere un altro parere. poi magari rimarrà negativo, ma almeno siamo sicuri che è dopo almeno un anno di terapia.

Io pullower respiratorio lo pratico spesso in palestra, arrivo ad alzare anche 30kg di manubrio e mi alleno con 4x10 ripetizioni! Ma nessun miglioramento apparte i pettorali che crescono. Quello che mi chiedo è perchè allora il mio sterno esca del tutto fuori e in modo perfetto.
non so cosa intendi per pullover respiratorio tu, visto che carichi così tanto, non vorrei lo confondessi col pullover classico! Il carico deve essere leggero e devi lavorare molto sulla negativa, quindi sulla risalita, andando piano.
guarda qui, http://www.5terreacademy.com/pullover%20respiratorio.html
mentre invece il pullover classico lavora i pettorali, i dorsali e i tricipiti.
la differenza viene spiegata bene qui:
http://www.bbhomepage.com/forum/showthread.php?11707-Pullover&p=174011#post174011
http://www.bodyweb.com/forums/threads/268518-Pullover-respiratorio-con-manubrio?p=6167414&viewfull=1#post6167414

in sintesi: carico leggero, gomiti molto piu piegati del pullover classico (le braccia non devono tirare quando scendiamo), prendi aria con l'addome, mano mano che il manubrio scende prendi aria col petto (respirazione costale), vai giu continuando ad INSPIRARE (quindi occorre inspirare lentamente). rimani due sec giu, poi risali pianissimo buttando fuori l'aria per tutta la durata della risalita.
io faccio 1 o 2 serie lente da 15 a fine allenamento con un manubrio da 3 kg massimo! non deve assolutamente pesare il manubrio, serve solo come piccola zavorrina per scendere. i muscoli NON devono lavorare per niente, devi solo iperossigenare. per quello va fatto alla fine, per riempire d'aria la gabbia ed espanderla.

skier

Numero di messaggi : 59
Età : 39
Data d'iscrizione : 24.08.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Esperienza personale negativa, cosa fare?

Messaggio  Mediano il Mer 05 Gen 2011, 21:26

Vorrei dire una cosa a Balto di cui invidio veramente l'incoraggiamento, però 7 mesi secondo me non è che non sono nulla ma sono 7 mesi e 1 anno è meno del doppio di 7 mesi cosi come 2 anni sono poco più di 3 volte 7 mesi. Quindi 7 mesi sono molti specialmente se fatti con costanza. Ora il punto secondo me è che dalle foto del nostro amico ci sono stati miglioramenti certo magari non nel punto più affossato ma in generale su tutta la gabbia toracia di sicuro anche se piccoli. E sono d'accordo con balto nel non mollare perchè quello a cui si deve aspirarare è avere dei miglioramenti e non lo sterno piatto poichè noi purtroppo siamo costretti ad avere uno sterno che non è piatto ma non è per questo che dobbiamo abbatterci ma dobbiamo continuare a usare la VB che porta di sicuro, ripeto, dei miglioramenti e di ciò è portavoce balto ovviamente, che appena troverà le foto ci darà anche una grande gioia come avevo scritto già in precedenza. E poi volevo dire che il fisico dalle foto è molto buono, anche se c'è quel fossetto al centro, ma ho visto le foto di thiago del grande fratello 9 e aveva lo stesso fosso. E poi volevo dire che quella che ci frega è la respirazione paradossa in cui inevitablimente cadiamo. pi non so se tutti ce l'abiamo. Io si. E tende a riportare lo sterno in giù. Quindi devo vincere questa repirazione che mi viene in maniera inconscia. Quindi vorrei dire ad andrea91 se lui ha la respirazione paradossa, di cui ha scritto pure il fisioterapista mambrioni. In pratica con la respiraziopne paradossa qundo si inspira viene naturale sollevare le spalle e incavare lo sterno, purtroppo per noi, e quando facciamo sforzo fisico si accentua ancora di più questo tipo di respirazione.

Mediano

Numero di messaggi : 76
Età : 41
Data d'iscrizione : 08.01.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Esperienza personale negativa, cosa fare?

Messaggio  Ospite il Gio 06 Gen 2011, 13:20

Balto ha scritto:Sette mesi di V non sono proprio nulla. Il tuo dato non può essere preso in considerazione. Se avessi fatto una terapia costante per almeno 12/14 mesi, allora avremmo potuto tranquillamente dibattare sulla tua esperienza con la V, ma sette mesi sono solo briciole insignificanti.
Caro amico, se bastassero appena sette mesi per sistemare, anche per un pò, un PE, saremmo a cavallo, non credi?

Ricordo che anche il mio sterno dopo appena 20 giorni di terapia si è sollevato alla grande, per poi ritornare giù nel giro di 10 ore circa.
I risultati definitivi richiedono tantissimo tempo, tantissimi mesi, che sconfinano in anni, e tantissima volontà.
Il resto è solo aria fritta.
Dopo questa risposta ho dei seri dubbi... Usando la vacuum bell per ben 7 mesi costantemente e il mio sterno saliva completamente ogni volta che la utilizzavo è impossibile che in tutto questo tempo L'osso "sterno" non ha ottenuto nemmeno 1 MILLIMETRO di miglioramento.
Quindi non mi dire che 7 mesi sono briciole, perchè se a 7 mesi non ho ottenuto niente non penso che continuando per altri 5 mesi e quindi 1 anno lo sterno avrebbe guadagnato qualcosa e se si per quale motivo?

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: Esperienza personale negativa, cosa fare?

Messaggio  Ospite il Gio 06 Gen 2011, 13:23

Andrea_91- ha scritto:
Balto ha scritto:Sette mesi di V non sono proprio nulla. Il tuo dato non può essere preso in considerazione. Se avessi fatto una terapia costante per almeno 12/14 mesi, allora avremmo potuto tranquillamente dibattare sulla tua esperienza con la V, ma sette mesi sono solo briciole insignificanti.
Caro amico, se bastassero appena sette mesi per sistemare, anche per un pò, un PE, saremmo a cavallo, non credi?

Ricordo che anche il mio sterno dopo appena 20 giorni di terapia si è sollevato alla grande, per poi ritornare giù nel giro di 10 ore circa.
I risultati definitivi richiedono tantissimo tempo, tantissimi mesi, che sconfinano in anni, e tantissima volontà.
Il resto è solo aria fritta.
Dopo questa risposta ho dei seri dubbi... Usando la vacuum bell per ben 7 mesi costantemente e il mio sterno saliva completamente ogni volta che la utilizzavo è impossibile che in tutto questo tempo L'osso "sterno" non ha ottenuto nemmeno 1 MILLIMETRO di miglioramento.
Quindi non mi dire che 7 mesi sono briciole, perchè se a 7 mesi non ho ottenuto niente non penso che continuando per altri 5 mesi e quindi 1 anno lo sterno avrebbe guadagnato qualcosa e se si per quale motivo? Per quale principio fisiologico?

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: Esperienza personale negativa, cosa fare?

Messaggio  Balto il Gio 06 Gen 2011, 18:28

E' ovvio che ognuno resta fermo sulle proprie tesi, ma credetemi che sette mesi di V non sono nulla, non servono neanche a fissare definitivamente il minimo dei risultati.

Forse molti di voi non immaginano quanto bisogna sudare con la V prima d'avere dei risultati soddisfacenti. E' un processo lunghissimo.

In ogni modo ad Andrea_91 suggerisco di provare nuovamente la terapia con la V.
Un'ora, un'ora e mezzo al giorno( se è possibile o dopo pranzo o dopo cena) e magari tra un anno esatto ci aggiorniamo, così da valutare meglio la sua esperienza.

Per Mediano.
Stasera "spedizione" in catina per acciuffare le foto pre V. Mi auguro di trovarle tra i tantissimi vecchi floppy che conservo ormai come reliquie.

A presto, per gli aggiornamenti

Balto

Numero di messaggi : 262
Età : 54
Data d'iscrizione : 16.06.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Esperienza personale negativa, cosa fare?

Messaggio  Mediano il Gio 06 Gen 2011, 18:49

Ok vai baltooooooooooo.
Per andrea-91 e per balto: dicevo prima che 7 mesi sono tanti si ma ripeto che i miglioramenti ce li hai avuti di sicuro perchè non si sarà sollevato il buco centrale ma tuttala zona sternale si di sicuro e col tempo la zona sternale che si solleverà sarà sempre più piccola fino a lasciare spazio solo al centro dove c'è lo sterno che è la cosa più difficile da sollevare ma ci vuole tempo e comunque come dice balto penso che i risultati chr arrivano non sono perfetti ma sufficienti ma sempre migliori della partenza. Quindi melgio usarla che non usarla la VB.

Mediano

Numero di messaggi : 76
Età : 41
Data d'iscrizione : 08.01.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Esperienza personale negativa, cosa fare?

Messaggio  Ospite il Ven 07 Gen 2011, 14:55

Mediano ha scritto:Ok vai baltooooooooooo.
Per andrea-91 e per balto: dicevo prima che 7 mesi sono tanti si ma ripeto che i miglioramenti ce li hai avuti di sicuro perchè non si sarà sollevato il buco centrale ma tuttala zona sternale si di sicuro e col tempo la zona sternale che si solleverà sarà sempre più piccola fino a lasciare spazio solo al centro dove c'è lo sterno che è la cosa più difficile da sollevare ma ci vuole tempo e comunque come dice balto penso che i risultati chr arrivano non sono perfetti ma sufficienti ma sempre migliori della partenza. Quindi melgio usarla che non usarla la VB.
Stavo pensando dato che il mio pe è molto lieve di 2 cm, l'intervento ti ravich dovrebbe essere semplice o sbaglio? Comunque sia rimane la cicatrice con ravich?

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: Esperienza personale negativa, cosa fare?

Messaggio  DaitanIII il Dom 09 Gen 2011, 21:22

Andrea con un PE e un fisico come il tuo non ci pensare nemmeno all'intervento....è demolitivo lascia una bella cicatrice in mezzo e non è detto che risolva il problema, vatti a guardare qualche video su youtube...dai retta a Balto continua con la VB, la palestra la fai e sei sulla buona strada lascia perdere l'intervento potresti rovinarti. Ciao
avatar
DaitanIII

Numero di messaggi : 125
Età : 47
Località : Roma
Data d'iscrizione : 07.04.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Esperienza personale negativa, cosa fare?

Messaggio  Balto il Lun 10 Gen 2011, 19:02

DaitanIII ha scritto:Andrea con un PE e un fisico come il tuo non ci pensare nemmeno all'intervento....è demolitivo lascia una bella cicatrice in mezzo e non è detto che risolva il problema, vatti a guardare qualche video su youtube...dai retta a Balto continua con la VB, la palestra la fai e sei sulla buona strada lascia perdere l'intervento potresti rovinarti. Ciao

Parole sante, Daitan, parole sante. Ho sempre pensato e soprattutto creduto che l'operazione debba essere fatta solo in caso di estrema necessità.
In caso contrario, la V abbinata alla palestra può portare a risultati soddisfacenti. Di quelli, per intenderci, che a mare ti fanno levare la maglietta senza problemi.

Un amico si è pentito dell'operazione: al di là della cicatrice profonda e purtroppo indelebile, si è ritrovato, alla fine, con una depressione sternale a destra.

Anch'io, dunque, consiglio ad Andrea di lasciar perdere l'idea dell'intrevento, anche perchè non penso proprio che abbia tale necessità.

Balto

Numero di messaggi : 262
Età : 54
Data d'iscrizione : 16.06.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Esperienza personale negativa, cosa fare?

Messaggio  Ospite il Lun 10 Gen 2011, 22:23

Balto ha scritto:
DaitanIII ha scritto:Andrea con un PE e un fisico come il tuo non ci pensare nemmeno all'intervento....è demolitivo lascia una bella cicatrice in mezzo e non è detto che risolva il problema, vatti a guardare qualche video su youtube...dai retta a Balto continua con la VB, la palestra la fai e sei sulla buona strada lascia perdere l'intervento potresti rovinarti. Ciao

Parole sante, Daitan, parole sante. Ho sempre pensato e soprattutto creduto che l'operazione debba essere fatta solo in caso di estrema necessità.
In caso contrario, la V abbinata alla palestra può portare a risultati soddisfacenti. Di quelli, per intenderci, che a mare ti fanno levare la maglietta senza problemi.

Un amico si è pentito dell'operazione: al di là della cicatrice profonda e purtroppo indelebile, si è ritrovato, alla fine, con una depressione sternale a destra.

Anch'io, dunque, consiglio ad Andrea di lasciar perdere l'idea dell'intrevento, anche perchè non penso proprio che abbia tale necessità.
Bè si avete ragione, sarà solo una mia fissa nell'avere quel pizzico di difetto a differenza degli altri.. Ma questo difetto è ingrandito non da me ma dal materialismo degli altri che vogliono tutti apparire perfetti. Penso che sto dicendo parole che tutt'ora rispecchiano la maggior parte dei giovani d'oggi.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: Esperienza personale negativa, cosa fare?

Messaggio  Balto il Mar 11 Gen 2011, 17:49

Caro Andrea, sai chi è seduto su una sedia a rotelle quanto vorrebbe avere il tuo "problema", anzichè quello di non poter camminare? O chi non vede, oppure lotta contro terribili malattie?

Hai ragione, la società d'oggi pensa solo a cose futuli e vuote, come la bellezza a tutti i costi, il fisico perfetto da esibire in spiaggia, la macchina di grossa cilindrata, carte di credito a go go, chi si tromba più fighe.
Tutta aria fritta e nulla più. Impariamo da chi soffre veramente quali sono i veri valori della vita. Magari ogni tanto fermiamoci e riflettiamo su queste cose.

E' giusto curarsi, per l'amor del cielo, ma senza esagerare.
Il sottoscritto ha intrapreso la strada della V ben sapendo in partenza che non avrebbe mai ottenuto uno sterno piatto piatto. Ma credimi, il primo giorno di terapia con la V mi son guardato allo specchio ed ho esclamato. "Mi basta che lo sterno sia leggermente in sù e sarei felicissimo". Con la forza della volontà sono riuscito a conquistare questo piccolo traguardo. E per me va bene così. Stop.
Non penso, non mi fisso su come ottenere lo sterno piatto. L'operazione è rischiosa, devastante e tra l'altro non garantisce nulla, ed allora ben venga anche un 6 al posto del dieci.
Alla fine anche con la sufficienza si è promossi Wink

Balto

Numero di messaggi : 262
Età : 54
Data d'iscrizione : 16.06.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Esperienza personale negativa, cosa fare?

Messaggio  Pigna il Mar 12 Lug 2011, 15:05

Ciao andrea,vivo a Catania e ho qualche anno in più ma anche io come te pratico sport da molto tempo, fisicamente sono in forma e, guardando le tue foto, ho notato una straordinaria somiglianza della forma fisica: PE di un paio di cm (occhio e croce), fisico asciutto (che fatica mettere massa in palestra!) sempre tirato, anche io mi sono ammazzatto di pettorali ma la crescita non è uniforme, è sempre sui lati, fatico a raggiungere alti livelli di capacità airobiche nel nuoto e nella corsa. Sono indeciso sull'opportunità di un intervento, vorrei prima provare la vacuum bell anche se dici che nn ti ha portato buoni risultati, sec me dovresti provare a metterci un po piu di pazienza e costanza, la stessa che ci mettevi negli allenamenti, quando anche se nn ti andava, stanco e scoglionato ma ti costringevi a prepararti il borsone...continua ancora un pò e..fammi sapere!
Comunque sia, che tu decida di operarti o no, fammi sapere com'è andata. E se mai deciderai di vendere la Vacuum Bell in tempi brevi, te la compro io Wink
A presto
Pigna

Pigna

Numero di messaggi : 2
Età : 34
Data d'iscrizione : 10.07.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

vacuum bell

Messaggio  sparcobbs il Lun 15 Ago 2011, 12:34

dove lo ai comprato??

sparcobbs

Maschio
Numero di messaggi : 4
Età : 24
Data d'iscrizione : 15.08.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Esperienza personale negativa, cosa fare?

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum