DUE GIORNI ALL'INTERVENTO

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

DUE GIORNI ALL'INTERVENTO

Messaggio  nicmau il Mar 18 Feb 2014, 16:32

Tra due giorni mio figlio, di 14 anni, verrà sottoposto all'intervento. Dopo aver eseguito gli esami di prericovero tra il 10 e il 12 febbraio  (esami del sangue, ecocardiogramma, tac  e spirometria) e aver avuto il colloquio con l'anestesista, siamo stati avvisati che l'intervento sarà venerdì 21 febbraio.
Alle 10:00 dovremo trovarci all'humanitas per il ricovero. Questi ultimi giorni trascorrono con una lentezza impressionante, e i dubbi sull'opportunità di affrontarlo a tratti ci assalgono, ma basta vedere la serenità e l'impazienza di mio figlio per riprendere fiducia e credere di avere fatto la scelta giusta. Vorrei i consigli sul post intervento da chi ha già intrapreso lo stesso percorso

nicmau

Maschile
Numero di messaggi : 42
Età : 18
Data d'iscrizione : 13.02.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: DUE GIORNI ALL'INTERVENTO

Messaggio  lucio il Mer 19 Feb 2014, 08:43

L'attesa e' sicuramente snervante e mette molti dubbi (sarebbe strano il contrario) sulla reale necessita' di affrontare un intervento, che rimane comunque di una certa entita'.
I primi giorni post intervento sono sicuramente i piu' duri, ma c'e' una copertura anagelsica adeguata, poi piano piano si riprende elasticita'/capacita' rerspiratoria ( di solito fanno fare degli esercizi specifici di riabilitazione) e vengono "assegnati" degli altri esercizi di mobilita' (senza forzare) da fare a casa.
Consigli ? L'unica cosa che mi sento di dire, visto l'eta', e' un po' di pazienza nelle prime settimane....a volte uno si sente bene e magari vuole "bruciare le tappe" accorciando i tempi di recupero e poi capitano degli inconvenienti; bisogna dare, ai tessuti interessati, il tempo di cicatrizzarsi, poi personalmente io ho ripreso l'attivita' sportiva con un po' di nuoto che per mette ai muscoli di riprendere tono, forza, ed al torace elasticità/mobilita'.


avatar
lucio
Moderatore
Moderatore

Maschile
Numero di messaggi : 892
Età : 43
Località : BOLOGNA
Data d'iscrizione : 27.08.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: DUE GIORNI ALL'INTERVENTO

Messaggio  nicmau il Mer 19 Feb 2014, 17:08

Grazie della chiarezza, ma per ciò che riguarda il nuoto, sport che intendevo far praticare a mio figlio in attesa di poter riprendere almeno gli allenamenti di basket (non le partite), mi pare di aver capito che Mambrioni lo sconsigli, e questo mi ha suscitato qualche perplessità.

nicmau

Maschile
Numero di messaggi : 42
Età : 18
Data d'iscrizione : 13.02.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: DUE GIORNI ALL'INTERVENTO

Messaggio  lucio il Gio 20 Feb 2014, 08:50

Il nuoto, come tutti gli sport aerobici,portano benefici all'organismo perchè stimolano la respirazione e "allargamento" della gabbia toracica in un torace normale, in chi ha il PE stimola l'infossamento dello sterno, io l'ho praticato per anni e confermo che la situazione e' peggiorata proprio in fase di adolescenza dove costole e cartilagini sono molto piu' flessibili che in eta' adulta.
Sono stato diverse volte a Parma dal Dott Mambrioni e credo, personalmente, che sia una visita consigliabile a tutti quelli che hanno il PE sia che uno si operi oppure no.
Io continuo a fare nuoto, (1 volta a settimana) anche perche' ho problemi alla colonna e non posso correre, inoltre per lo sterno continuo a praticare gli esercizi respiratori che mi diede per "bilanciare".
Per sport di contatto, come il basket, occorre un po' di pazienza, sui tempi sentite direttamente in Ospedale.
Ciao cheers 
avatar
lucio
Moderatore
Moderatore

Maschile
Numero di messaggi : 892
Età : 43
Località : BOLOGNA
Data d'iscrizione : 27.08.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: DUE GIORNI ALL'INTERVENTO

Messaggio  nicmau il Gio 20 Feb 2014, 15:58

Sicuramente una volta ristabilito porterò mio figlio dal dott. Mambrioni, in modo da potere avere indicazioni fisioterapiche dirette e non da passaparola, utili ma sicuramente poco personalizzate al singolo caso. Altrettanto certamente mi farò dare precise indicazioni da Infante e dallo staff dell'humanitas sull'opportunità e sui tempi di ripresa del basket. Grazie ancora per le sollecite risposte e i chiarimenti.

nicmau

Maschile
Numero di messaggi : 42
Età : 18
Data d'iscrizione : 13.02.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: DUE GIORNI ALL'INTERVENTO

Messaggio  lucio il Ven 21 Feb 2014, 08:04

Ma figurati, PB esiste per questo: poter informare/aiutare  Wink 
avatar
lucio
Moderatore
Moderatore

Maschile
Numero di messaggi : 892
Età : 43
Località : BOLOGNA
Data d'iscrizione : 27.08.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: DUE GIORNI ALL'INTERVENTO

Messaggio  Olmo il Dom 23 Feb 2014, 18:08

lucio ha scritto:Il nuoto, come tutti gli sport aerobici,portano benefici all'organismo perchè stimolano la respirazione e "allargamento" della gabbia toracica in un torace normale, in chi ha il PE stimola l'infossamento dello sterno, io l'ho praticato per anni e confermo che la situazione e' peggiorata proprio in fase di adolescenza dove costole e cartilagini sono molto piu' flessibili che in eta' adulta.
Sono stato diverse volte a Parma dal Dott Mambrioni e credo, personalmente, che sia una visita consigliabile a tutti quelli che hanno il PE sia che uno si operi oppure no.
Io continuo a fare nuoto, (1 volta a settimana) anche perche' ho problemi alla colonna e non posso correre, inoltre per lo sterno continuo a praticare gli esercizi respiratori che mi diede per "bilanciare".
Per sport di contatto, come il basket, occorre un po' di pazienza, sui tempi sentite direttamente in Ospedale.
Ciao cheers 

Scusa Lucio però come si fa a dire che il nuoto stimola l'infossamento dello sterno? Anche a me Mambrioni mi ha detto cosi..ma perchè?
E soprattutto come si fa a dire che la tua situazione è peggiorata in fase di sviluppo per complicità del nuoto? Vorrebbe dire che chi ha fatto nuoto a livelli agonistici ha un cratere invece che un PE.(ma ci sono diversi campioni di nuoto con un PE considerato qui lieve)
Io penso invece che Mambrioni si rifaccia al nuoto perchè è uno sport che di norma fanno tutti e richiede una forte stimolazione della respirazione,in particolare nella nostra respirazione che è sbagliata ..ma allora anche andare a correre (e tutti gli sport in cui si corre) dovrebbe peggiorare la situazione di chi ha il PE,no?

(altro dubbio : una volta imparato a respirare di pancia il nuoto come altri sport che problemi danno alla fisio? )
Tu che dici?

Olmo

Numero di messaggi : 68
Età : 23
Data d'iscrizione : 13.05.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: DUE GIORNI ALL'INTERVENTO

Messaggio  lucio il Lun 24 Feb 2014, 08:40

Io parlo della mia esperienza, ho fatto nuoto dai 7 anni fino ai 15/16 e quando riguardo le foto si nota il peggioramento del PE, poi dipende a che livello lo fai, se vai una volta a settimana a ritmi blandi l'incidenza e' minore se ci vai tutti i giorni per 3 ore...questo mi pare ovvio.
Nella mia ignoranza in ambito medico, credo di aver capito( da quello che scrive Mambrinioni) che il motivo sia da ricercare dall'angolo di "attaccatura" allo sterno di determinati muscoli/nervi della muscolatura toracica, che tirano all'interno in fase di espansione della gabbia T. (Respirazione Paradossa) che nel nuoto avviene in significativamente.
Io faccio fatica a respirare col diaframma mentre nuoto, mi incasino gia' abbastanza a tenere un certo ritmo e a pensare a non sbattere la testa a fine corsia  Razz  ma a queste domande potrebbe rispondere direttamente il DR. Mambrioni....
avatar
lucio
Moderatore
Moderatore

Maschile
Numero di messaggi : 892
Età : 43
Località : BOLOGNA
Data d'iscrizione : 27.08.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: DUE GIORNI ALL'INTERVENTO

Messaggio  Olmo il Lun 24 Feb 2014, 16:57

bè..potrebbe essere anche che sei peggiorato per lo sviluppo e non per il nuoto..anch'io io fatto nuoto dai 7 fino ai 15 e ovviamente il peggioramento c'è stato ma penso sia normale,in crescita, per tutti gli affetti da PE.
Non ho capito..tu durante la giornata normalmente non respiri di pancia?

-Quando l'ho chiesto a Mambrioni non è stato proprio esaustivo...

Olmo

Numero di messaggi : 68
Età : 23
Data d'iscrizione : 13.05.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: DUE GIORNI ALL'INTERVENTO

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum